Cityweek sta con Sandro Cuomo e le associazioni sportive dello stadio Collana
Ottobre 4, 2017
RIFIUTI. CAMPANIA RIPULITA DA 56MILA TONNELLATE ECOBALLE, 5 MLN ANCORA NEI SITI
Ottobre 5, 2017

Giù le Vele, De Vincenti: la prima sarà abbattuta tra Natale e gennaio

di Agenzia di stampa DIRE

Lo stato di avanzamento del ‘patto Napoli’ “è soddisfacente, tutto sta andando avanti bene”. Così il ministro del Mezzogiorno e della Coesione territoriale Claudio De Vincenti, interpellato dall’agenzia Dire, a proposito della riunione di questa mattina con il sindaco di Napoli Luigi De Magistris a Palazzo Chigi. Con il sindaco abbiamo discusso approfonditamente della questione delle vele, che è molto importante. Entro il 31 ottobre si conclude la progettazione esecutiva dell’abbattimento di tre vele su 4, come prevede il progetto. A quel punto il comune si è impegnato a far partire subito il bando per l’esecuzione, che durerà 45 giorni, durante i quali saranno presentate le offerte. A dicembre avremo quindi le offerte, e penso anche l’aggiudicazione. Penso che tra fine anno e inizio dell’anno prossimo comincia l’abbattimento della prima vela e poi si continuerà”. De Vincenti ha ribadito che “il percorso è avviato: i lavori partono dalla vela verde e poi via via le altre due. Anche compatibilmente con il fatto che bisogna ricollocare in modo degno i nuclei familiari che stanno nelle due vele che vanno abbattute. Bisognerà lavorare, ma intanto la prima vela parte tra Natale e i primi dell’anno”.  Nel corso dell’incontro a Palazzo Chigi con il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, sono stati verificati anche “tre cantieri aperti importanti, e cioè la facoltà di medicina nell’ambito del progetto ‘Restart Scampia’, i lavori della metro 6 e l’avvio del Parco Marinella”, spiega il ministro del Mezzogiorno Claudio De Vincenti. La riunione ha poi fatto il punto sugli “affidamenti in corso, cioè le gare già bandite che sono state aggiudicate e per le quali stiamo per assegnare i lavori. Riguardano 12 elettrotreni per la metropolitana di Napoli e l’interramento del contenitore dei rifiuti nel centro storico, che è molto importante, dentro il progetto Unesco. Poi ci sono altre cose in fase di progettazione. Nel complesso tutto sta andando bene”.

1 Comment

  1. isabella ha detto:

    Tra il 1997 e il 2003 sono state abbattute tre delle SETTE Vele iniziali, lasciando in piedi le restanti quattro strutture., per cui la prossima Vela da abbattere sarebbe la quarta, non la prima come deMa vuol far credere senza citare l’antefatto. Il programma di abbattimento delle Vele di Scampia è vecchio di almeno 20anni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *