Pd in macerie, Renzi verso il Partito della Nazione
Marzo 6, 2018
Otto marzo, Cna: “Sul podio europeo le imprese italiane in rosa”
Marzo 7, 2018

Pd,Fioroni: “Difficile il sostegno a governi Lega e M5S”

di Agenzia di stampa DIRE

In un intervista a “Radio Radicale”, Beppe Fioroni ha spiegato cosa pensa dei dilemmi del Partito Democratico: “Ritengo che serva affrontare questa situazione con grande calma e tranquillità. E’ inutile- ha aggiunto- provare a fermare questo vento impetuoso di protesta che dà voce al vento populista della Lega e del Movimento 5 Stelle. C’è necessità di voltare pagina, di cambiare libro nel Partito democratico. Per questo condivido l’idea che si faccia un congresso con tutti i crismi e si arrivi alla definizione di un soggetto politico in grado di entrare in sintonia con gli italiani e abbia al proprio interno pluralità e non una serie di veti ed anatemi o quant’altro. Mi sembra che difficile che il Pd possa essere oggi ‘forza di Governo’ con la Lega e con Di Maio; uso un eufemismo. Facciamo la parte che il popolo ci ha consegnato e facendo chiarezza al nostro interno sulle cose che non vanno”. Su un eventuale appoggio al nuovo esecutivo, Fioroni continua: “Io ho grandi problemi a sostenere Salvini nonostante i suoi comizi con il Rosario e il Vangelo che rappresenta anche la storia di un profugo e di un esiliato. E ho grandi preoccupazioni- ha detto ancora- a sostenere i M5s che hanno avuto la grande capacità di rendere consapevole la grande rabbia degli italiani e di trasformarla in un sentimento condiviso. Nessuna di queste due comunità però è in grado di traguardare il futuro con proposte concrete. Per sorreggere questi partiti dall’esterno è necessario capire per fare cosa e per andare dove”. Sul centrodestra Fioroni è chiaro: “Berlusconi è un notevolissimo combattente, ma le regie si fanno con coloro che ci sono. Vedo che in Parlamento c’è la tracotanza di Salvini che, con cinismo e intelligenza, vuole mettere su il Governo Salvini-Meloni. In molte parti del Paese- ha concluso Fioroni – Salvini-Meloni-Casapound sono un blocco di destra che è andato ben oltre gli ipotizzabili consensi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *