CENTRO STORICO Viaggio 4.0 nel ventre di Santa Maria Maggiore della Pietrasanta
aprile 19, 2018
Troppo ‘focosi a letto’: allarme pene curvo per 3-6% di maschi al mondo
aprile 18, 2018

Il divorzio fa male al cuore

Uno studio del Karolinska Institutet di Stoccolma pubblicato sullo European Journal of Preventive Cardiolog, avverte: chi affronta una separazione e ha già accusato problemi di cuore mostra anche una probabilità più alta di essere vittima di un secondo attacco

Divorziare non conviene, né al portafogli né al cuore. A segnalare l’effetto negativo sul sistema cardiovascolare è uno studio del Karolinska Institutet di Stoccolma pubblicato sullo European Journal of Preventive Cardiology.
Secondo i medici svedesi, chi affronta una separazione e ha già accusato problemi di cuore mostra anche una probabilità più alta di essere vittima di un secondo attacco. Quasi 30mila pazienti svedesi sopravvissuti a un infarto sono stati oggetto di analisi da parte degli scienziati. I dati indicano che il rischio di un nuovo infarto aumenta del 18% rispetto ai soggetti sposati.

Sposati per sempre

“Il matrimonio appare protettivo rispetto agli eventi ricorrenti. Ma non si possono dedurre conclusioni sui meccanismi all’origine del fenomeno da questo studio. Insomma, il messaggio che emerge da questo lavoro è che lo status socioeconomico è associato con eventi ricorrenti. Tanto che i medici dovrebbero includere le informazioni sullo stato civile e quello socioeconomico quando stimano il rischio di un nuovo evento in un paziente che è sopravvissuto a un infarto”, ha spiegato Joel Ohm del Karolinska Institute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *