Due mesi di governo giallo-blu, zero provvedimenti: Palazzo Chigi mai peggio di così dal 2001
Luglio 17, 2018
Relazione Dia: in Campania clan meno violenti e più interessati agli appalti
Luglio 18, 2018

È BALOTELLI L’ANTICRISTIANO!

Ieri sera si seguiva oziosamente la sobria trasmissione di Sky ‘Speciale Calciomercato’, Quella farà tante che parlano di calcio meno caciarona del panorama televisivo estivo, la meno ‘pallonara’, nel senso che  parlano di calcio senza prendersi troppo sul serio seppure con leggerezza, e potranno anche loro sbagliare previsioni di mercato, ma di palle e bufale come altrove, non ne raccontano. In quella trasmissione ieri sera era collegato dal ritiro del Napoli un vecchio amico di Ancelotti, l’allenatore di basket Bucci, personaggio alquanto bizzarro, talvolta incomprensibile nelle sue enfatiche teorie applicate allo sport e di come un allenatore debba guidare una squadra indifferentemente che sia di pallacanestro o calcio. Ebbene,  Bucci solleticato più volte dal brillante conduttore Bonan e Gianluchino Di Marzio qualcosina ha voluto far trapelare sul possibile attaccante che il Napoli pensa di acquistare. Le caratteristiche svelate da Bucci dicono di un attaccante giovane e interessante e si è preso pure la briga di smentire Di Marzio su  Morata e anche su Dolberg ipotizzato da un altro ospite in trasmissione di cui ci sfugge il nome. Effettivamente Morata e Dolberg  sarebbero due dei giovani più interessanti fra i quasi top cheoffre il mercato under. Escludiamo chiaramente Mbappè ormai fuori portata anche di club più ricchi e blasonati del Napoli, e poi conoscendo De Laurentiis, non è tipo che si svena dissanguando i suoi tesoretti che si tiene belli stretti stetti e allora non può che rimanere l’unico sospettato, uno ancora quasi giovane ma interessante lo e sempre stato, per giunta più che alla portata per le casse della Filmauro ed ha ragione Raiola che trattasi del colpo di mercato dell’anno per chi se lo accaparrasse. Il nome non può che corrispondere a quel suo discoletto prediletto di Mario Balotelli. Riflettendoci sarebbe il profilo ideale  a parte una sola ma importante controindicazione,  che nel caso scatenerebbe effetti collaterali devastanti. Peró al di là di questo, il suo acquisto sarebbe l’ideale perché coniugherebbe alla perfezione tutte le esigenze del club,  sia in termini sportivi che economici, soprattutto nella visione del mercato De Laurentiis style. È ancora giovane, costa di cartellino relativamente pochissimo in rapporto qualità-prezzo, adora Napoli, peraltro ha una figlia in questa città, ritroverebbe in squadra il suo compagno di burle, e giocate in nazionale, Lorenzino Insigne. Balotelli è un attaccante che può fare tutti i ruoli dell’attacco,  e non oscurerebbe o rendere vano l’investimebto fatto per Milik, calciatore che onestamente il Napoli deve ancora conoscere bene e  sfruttare visto che è costato 38 milioni e per due campionati è stato ai box. Se arrivasse un centravanti di ruolo e di nome, Milik non avrebbe più motivo di restare, invece in questo caso sarebbero più integrabili entrambi, in certi momenti potrebbero anche coesistere tranquillamente. Inoltre Balotelli è una fra le poche popstar del calcio italiano e sappiamo bene come i tifosi napoletani amino questo tipo di personaggi subendone il fascino. Inoltre nessuno può discutere le sue qualità tecniche, l’unico vero problema potrebbero essere i comportamenti, ma probabilmente uno come Ancelotti, che ha già dimostrato di poter gestire chiunque e che fraternizza così tanto con i giocatori essendolo stato a sua volta, sa come trattare lo spogliatoio fino al punto di cantare cori a squarciagola e farci la doccia insieme a tutti loro. Questo feeling che Ancelotti è capace si instaurare subito con i calciatori  ci farebbe ben sperare che sarebbe altrettanto capacissimo si  ammansire e domare anche il recalcitrante Super Mario. Se tutto questo si avverasse, potrebbero incastrarsi tutte le tessere del puzzle cominciato da Bucci fresco confidente  dal suo amico Carletto. Noi tutti appassionati del Napoli, non potendo riporre troppe speranze sul ritorno di Cavani, o sull’acquisto di Benzema e figuriamoci di Levandosky come anti Ronaldo, soprattutto perche avrebbero costi che De Laurentiis normalmente non si sognerebbe mai di sostenere e allora capiterebbe a fagiolo l’idea   Balotelli,  ammesso che sia quella ancora percorribile,  anche perche qualcuno lo dà già per chiuso al Marsiglia, anche se ad oggi non c’è  alcuna ufficialità in tal senso. Magari ci sbaglieremo, chi non lo fà quando si tratta di Calciomercato,  e soprattutto quando in ballo ci sono personaggi talvolta imprevedibili come il presidente del Napoli, o uno  ancora tanto sorprendente quanto esigente come Raiola e figuriamoci di uno come Balotelli ad oggi sempre mina vagante e tutto loro  capaci di tutto e il contrario di tutto, ma in caso accadesse noi non saremmo affatto dispiaciuti, tutt’altro!  Anche perché già immaginiamo la voglia matta  di Balotelli di misurarsi per un anno intero con un suo vecchio pallino che già sfidó impunemente, quel  Cristiano Ronaldo che già un tempo in tenera età si permise di lanciargli il guanto. Farlo oggi nella squadra azzurra, per cui ha già dimostrato simpatie negli anni scorsi, per non dire della possibilità di giocare in Champions, per lui sarebbe il massimo. A questo punto non ci possono essere grandi dubbi, è SuperMario Balotelli il vero Anti Cristiano Ronaldo, quindi fermi tutti e allacciate le cinture di sicurezza, sta per aggirarsi una vera pantera nera in città… Aperiamo  solamente che faccia tanti gol e pochi danni, ma chissà! Sarebbe una gran bella scommessa!

Pippo Trio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *