Le mode effimere del calcio hanno superato di gran lunga quelle del cinema e delle passerelle
ottobre 26, 2018
Pd e il mantra unità, ma contro Renzi. Boccia attacca: “Si vergogna del Pd, ha in testa altro”
ottobre 26, 2018

La musica che piace a Cityweek : Nun te Reggae Top Five

Rubrica Musicale di Mariarosa Prisco

Era il 1980, 100,000 persone invasero milano, nessuna partita in vista, ma lo staff dello stadio San Siro stenta a contenere la folla che spinge ai cancelli, un’orda di giovani provenienti da ogni parte della penisola è li solo ed unicamente per un motivo, la musica.
Si stava scrivendo un pezzo di storia quel 27 giugno e chiunque abbia avuto la possibilità di esserci, porta con se un piccolo pezzo di essa, perché quel giorno, su quel palco si esibirono Roberto Ciotti, Pino Daniele, James Senese,Toni Esposito e Bob Marley and the Wailers, e non tutti erano consapevoli che l’italia, dopo quella data, non sarebbe mai più stata la stessa.
Mio padre era li, tra quelle 100.000 persone e ne sono orgogliosa.
Focalizzerò la mia attenzione per questa top five sul periodo post concerto e alla persone che, con la loro interpretazione, hanno portato il reggae in italia.
Buon ascolto.

[1]

  • Loredana Berté – E la luna bussò

[2]

  •  Pittura Freska – Murassi

[3]

  •  Reggae National Tickets – Squali

[4]

  •  Radici Nel Cemento – Alturas

[5]

  •  Africa Unite – Muovi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *