La colonna sonora del calciomercato è il valzer
Luglio 3, 2019
Pd e migranti: Renzi toppa, Calenda lo bacchetta
Luglio 5, 2019

De Laurentiis determinato a dichiarare guerra alla Juventus di Sarri con grandi acquisti e cessioni oculate

Sembra di respirare un’aria nuova in questo calciomercato azzurro che sta vedendo il Napoli grande protagonista, vigile e attento su tutti i calciatori più desiderati. Già presi Di Lorenzo e Manolas, ora si attende James Rodriguez e uno fra Lozano o Icardi, inoltre si aspetta qualche centrocampista importante dal momento che questo sia il settore dove il Napoli ha perso più uomini con gli addii di Hamsik a gennaio e Diawara nello scambio con Manolas. Di sicuro il Napoli sarà rivoltato come un calzino dopo la prima stagione di Ancelotti, servita per valutare e rivalutare la rosa , ma anche per definire la spina dorsale del suo vero Napoli, che in teoria non dovrebbe prescindere dal trio dei portieri della scorsa stagione che ha ampiamente soddisfatto, poi da Koulibaly, il nuovo grande arrivo Manolas, da Di Lorenzo e Ghoulam, Allan, Callejon, Fabian Ruiz, Zielinsky, Mertens, Milik. Al momento questo è l’undici titolare in attesa che si sblocchino in uscita le cessioni quasi certe di Hisay e Mario Rui, Albiol ormai andato, poi almeno due fra gli esterni di attacco, Ounas, Younes e Verdi e da non sottovalutare la partenza di Insigne, inoltre andrà via Rog e chissà se uno fra Chiriches e Maksimovic, ma si teme ancora che oltre a Insigne la cui cessione non lascerà molti cuori infranti, si teme ancora di perdere uno fra Koulibaly e Allan, ma se non dovesse accadere significherà che il Napoli per potersi muovere più agevolmente al mercato dei big dovrà ricavare almeno 100/150 milioni con le cessioni pre annunciate e magari Insigne, sfoltendo rosa e ingaggi per potersi permettere l’acquisto di almeno due top fra i tre di cui si parla, come James Rodriguez, Lozano e/o Icardi, poi prendere un buon centrocampista (Almendra?) e almeno un altro terzino di fascia sinistra considerando che a destra in quel ruolo potrebbe giocarci anche Maksimovic in alternativa a Di Lorenzo. Sarebbe un gran Napoli se si riuscisse ad aggiungere a Manolas anche James Rodriguez e uno fra Icardi e Lozano senza eccessivi sacrifici che non fosse il solo Insigne nel cui ruolo si sarebbe notevolmente coperti con Mertens, eventualmente Lozano e Younes. In tal caso significherebbe che finalmente per una volta si sarà chiuso il cerchio e lanciare in modo certo la sfida alla Juventus. Inter permettendo. Probabilmente lo stimolo per fare un grande Napoli è arrivato grazie al ‘tradimento’ di Sarri, che è stata la vera molla che avrà spinto De Laurentiis a cambiare strategie sul mercato coadiuvato da un uomo esperto come Ancelotti allo stesso modo di come fece Benitez fondando il bellissimo Napoli di questi ultimi anni. Stavolta però in barba alla famigerata parsimonia del presidente la posta in palio sembra essere tutt’altra e non più quella dell’obiettivo solito della qualificazione in zona Champions ritenuto a torto o a ragione il minimo sindacale, ma con l’arrivo di Sarri alla Juventus c’è da infrangere ora più che mai questo dominio bianconero che dura da ormai quasi dieci anni, e quale sfizio o soddisfazione più grande di vincere proprio contro il grande ex e la super squadra di Agnelli? Pur immaginando che De Laurentiis non farà mai follie sul mercato, tuttavia stavolta pensiamo che se Ancelotti e Giuntoli dessero le garanzie giuste prendendo i big e contemporaneamente riuscendo a cedere bene fra gli esuberi, De Laurentiis sarà più disposto a prendere un certo tipo di calciatori, ma solo a condizione che nel mercato in uscita si possa monetizzare quel tanto dal non doverci rimettere troppo se non addirittura pareggiare il conto fra entrate ed uscite. Sarà sicuramente un mercato interessante, perché perlomeno stavolta si sta provando veramente a prendere dei top, cosa totalmente esclusa nei mercati precedenti, bisogna solo capire bene le tempistiche per chiudere tutti gli incastri e se il Napoli davvero ci riuscisse con i nomi che stanno venendo fuori, partirà per davvero la grande sfida tricolore e potete giurarci, dati i presupposti anche di natura emotiva e di forte rivalsa sarebbe veramente elettrizzante. Non vediamo l’ora!

Pippo Trio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *