De Laurentiis: “Amo la continuità, voglio Ancelotti 10 anni sulla panchina del Napoli”… (sic)
Dicembre 11, 2019
BEBOP (di Peppe Papa) Immigrati, Berlusconi shock: “l’Occidente usi l’atomica”
Dicembre 12, 2019

Scontro Renzi-Formigli: Zingaretti si schiera con il giornalista, furia social del popolo di Iv

Formigli attacca Renzi, Zingaretti prende le parti del primo e la rete si scatena contro di lui. La cronaca della guerra quotidiana tra il Pd e il suo ex segretario si arricchisce di un nuovo capitolo, questa volta andato in scena come ormai quasi sempre succede nella post modernità della politica attuale, in ‘punta’ di social.

di Peppe Papa

Tutto è iniziato dall’intervista concessa dall’ex premer al giornalista conduttore di ‘Piazza pulita’ in onda su La7 giovedì scorso, trasformatasi in una sorta di tribunale dell’inquisizione dove Renzi è stato chiamato a rendere conto dell’indagine riguardante la Fondazione Open che ne ha finanziato l’attività politica, dei guadagni da conferenziere in giro per il mondo, delle relazioni con alcuni esponenti della finanza e, dulcis in fundo, sull’acquisto della nuova casa ‘milionaria’ attraverso il prestito ottenuto da un amico di famiglia che, “guarda caso”, ci ha tenuto a precisare il giornalista, è finito poi nel cda di Cassa depositi e prestiti.

Una sfilza di domande a cui, bisogna aggiungere, il leader di Italia viva non si è sottratto, rispondendo colpo su colpo, senza rinunciare però a metterne in evidenza la capziosità e l’intento gossiparo.

E’ stato a questo punto che, al termine della trasmissione, sono immediatamente partiti post e twitter di protesta da parte di migliaia di renziani inviperiti carichi di indignazione, improperi di varia natura, fino alla pubblicazione delle foto della casa abitata da Formigli nel cuore di Roma, non certo meno prestigiosa di quella di Renzi, che hanno spinto l’anchorman a chiedere a questi, di prima mattina, di ‘imporre’ ai suoi di farla finita per ovvi motivi di sicurezza personale e familiare.

Presto fatto, anche se con una punta di malizia, ricordando che non gli era stato riservato durante la puntata del talk show lo stesso trattamento. Sembrava finita, invece Formigli ha voluto replicare, accusando Renzi di avere compiuto una “operazione scorretta” divulgando il suo appello inviato attraverso whats app e che comunque non si poteva equiparare la sua situazione a quella di un politico ex presidente del Consiglio.

Una querelle in cui si è inserito il segretario del Pd il quale non si è lasciato sfuggire l’occasione per lanciare una stoccatina, all’apparenza ingenua, al suo vecchio compagno di partito che si è messo in proprio.

Senza mezzi termini ha espresso la sua solidarietà al giornalista, soprassedendo sul ‘caso’ sollevato dall’intervista, inviando “un sincero abbraccio a Formigli e totale solidarietà perché oggi è stato colpito dall’odio della rete” e invitando “a sconfiggere in tutti i modi una pratica per cui in Italia non c’è più confronto di idee, ma si punta a colpire o a distruggere chi quelle idee esprime”.

Giusto, anzi giustissimo, solo che non si capisce perché questo valga per Formigli e non per Renzi, di cui si è guardato bene ad accennare nel suo post su Fb il nome.

E anche in questo caso è partita l’offensiva, ancora più rabbiosa, del popolo di Italia viva che ha subissato il segretario dem di commenti al veleno. Sarebbe troppo complicato riportarne qui solo un piccolo campionario, chi vuole può facilmente reperirli su Internet, il dato di fondo che emerge da tutti loro è la rabbia per i “due pesi e due misure” contestata a Zingaretti il quale, mai in precedenza, aveva manifestato la stessa solidarietà su episodi di odio e diffamazione che hanno riguardato Renzi in passato e ancora proseguono a cadenza quotidiana.

Dall’areo di Stato ai fondi Unicef, dai sacchetti bio del supermercato della presunta cugina al caso Consip, dall’assunzione della moglie a scuola fino alla questione della casa di cui sopra.

Anche se fake news poco importa, quel che conta è che stia buono, anzi meglio se si dedica a tempo pieno alle sue conferenze e si faccia vedere poco in giro, questo pensano dalle parti del Nazareno evidentemente. E non fanno niente per nasconderlo, come si è visto.

2 Comments

  1. Katia ha detto:

    Mi permetto di segnalarLe un refuso: ha scritto IdV anziché ItaliaViva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *