La kermesse di Villa Pamphilj e lo ‘Stato generale’ di un Paese in ginocchio
Giugno 15, 2020
L’apprendista stregone: “Italexit”, Paragone presenta il suo partito
Giugno 18, 2020

Il Napoli di coppa, è da sempre l’incubo della Juventus

Ormai è una costante, il Napoli versione coppe è diventato l’ammazza-Juve ufficiale. Dalla goleada in Supercoppa ai tempi di Silenzi, all’emozionante gol di Renica visto e rivisto nell’anno della Coppa Uefa, fino alla coppa Italia di Mazzarri a cui fu negato il meritato bis a Pechino, poi vendicata da Benitez nella notte di Doha, e ora l’incubo azzurro per i bianconeri si riaffaccia in era pre e post pandemia con l’antipasto appetitoso di campionato con la squadra di Gattuso che cancella il ricordo di Sarri, per poi bissare il successo nella spettrale cornice romana resa appena frizzante dalla Coca Cola. E non finisce qui, perché a breve potrebbero riproporsi altri due scontri, fra i quali quello che nessuno si augura in Supercoppa italiana, perché vorrebbe dire scudetto ai bianconeri, e l’altra che tutti noi ci auguriamo, ma molto più improbabile di un derby Champions ai quarti, magari in semifinale. Sarebbe il massimo per tutto il calcio italiano incontrarli nella finale di Lisbona, ma questo più che un incubo per loro, sarebbe un sogno eccessivo che però l’euforia del momento giustifica. Tornando con i piedi sulla terra, è veramente singolare constatare come fra Juventus e Napoli gli incroci di coppa siano quasi tutti a favore del Napoli. Sarà perchè la Juventus è da sempre più squadra da lungo torneo e formato campionato, dove può meglio esprimere tutto il suo grande potenziale organizzativo, di qualità e quantità delle sue rose, nonché il maggior potere politico a livello nazionale per la grande sudditanza che suscita nel mondo arbitrale che negli avversari. Tutto questo però nelle partite secche di coppa si azzera e malgrado a livello nazionale a Torino avessero vinto un numero discreto di coppe, sicuramente non pareggiano Il numero degli scudetti, per poi crollare clamorosamente nei massimo mi trofei internazionali, le cui poche vittorie, in proporzione contrastano con il numero di partecipazioni, delle quali una dozzina di finali perse. Il calcio, al contrario di quanto normalmente si pensi, è veramente una scienza esatta, che però bisogna saper interpretare, e non c’è nulla di più credibile, a dispetto di qualsiasi opinione, come può esserlo, un risultato del campo. Ormai è chiaro, il Napoli in partita secca e in proporzione a tutte le volte che ha incontrato la Juventus nelle varie coppe, è quasi sempre risultato più forte, motivato e affamato. Se il modo del calcio si riformasse nelle formule, e si giocassero solo partite ad eliminazione diretta, il Napoli avrebbe molte più chance di competere con la Juventus che non su un torneo a punti. Questo ci dice la storia e noi questo vi raccontiamo!

di Pippo Trio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *