E’ Renzi che dà le carte: legge elettorale, fallisce il blitz di Pd e M5S
Luglio 7, 2020
Il ‘fast’ mito Ringhio Star, la demolizione irrispettosa di Carlo il grande, è tutto un deja vu!
Luglio 10, 2020

Nel Decreto semplificazioni la “Nuova Sabatini”: incentivi per le Pmi del Mezzogiorno

Nel provvedimento del Governo le modifiche alla “Nuova Sabatini” per il sostegno agli investimenti delle Pmi del Sud

di Alessio Gallicola

Importante novità per le imprese del Mezzogiorno nella bozza del cosiddetto “Decreto Semplificazioni”, che a giorni andrà all’esame del Consiglio dei Ministri.

Lo schema di decreto dedica un articolo allaNuova Sabatini”, destinata a sostenere gli investimenti delle Pmi per acquisire a titolo di proprietà o in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

In particolare una delle finalità della bozza di Dl è quella di semplificare e rendere più efficace l’accesso alla Nuova Sabatini per le imprese del Mezzogiorno, integrando la disciplina prevista dalla Legge di Bilancio 2020 per le micro e piccole imprese del Sud che effettuano investimenti “Industria 4.0”.

Per raggiungere l’obiettivo si è pensato ad uno strumento agevolativo dedicato alle imprese del Mezzogiorno, che è stato già identificato come Sabatini Sud”, caratterizzato dall’erogazione del contributo in unica soluzione a prescindere dall’entità del finanziamento e da modalità operative ad hoc, demandate ad un apposito decreto interministeriale del Mise di concerto col Mef.

La Sabatini Sud si collocherebbe dunque nell’ambito della maggiorazione del contributo statale del 100%, disposto dalla Legge di Bilancio 2020 in occasione del rifinanziamento della misura per gli anni dal 2020 al 2025, a favore delle micro e piccole imprese del Mezzogiorno, ovvero delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, che effettuano investimenti “Industria 4.0”, nel limite complessivo di 60 milioni di euro a valere sulle risorse autorizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *