Il virus, l’ospite e l’attesa per il vaccino
Settembre 1, 2020
Il calcio italiano nel caos totale, più che vincere, si pensa solo ai soldi
Settembre 10, 2020

Comunali a Giugliano: facce nuove in Fdi, Adelchi Manero si presenta

A Giugliano tutto pronto per l’elezione del nuovo sindaco e del consiglio comunale, in campo tante facce nuove, come quella dell’imprenditore e giuglianese doc, Adelchi Manero con Fdi.

di Alfio Mancini

Non è un politico di professione, ma semplicemente un cittadino che ha deciso di mettersi in gioco per dare una mano alla sua città, portando in dote tanto entusiasmo e l’esperienza acquisita in oltre venti anni di attività imprenditoriale nel settore dell’accoglienza e della ristorazione. Adelchi Manero, cinquantene, una moglie e due figli, è giuglianese doc, rampollo di Sabatino Manero detto ‘o pulliere, personaggio noto e stimatissimo in città.

Attualmente gestisce la buvette nel consiglio comunale di Napoli dove è maturata la candidatura sollecitata dal suo amico Marco Nonno consigliere Fdi nell’Aula di via Verdi e dalle insistenze di Teresa Guardascione, entrambi candidati in consiglio regionale. Per lui, come dicevamo, è la prima volta e si colloca nel fronte del centrodestra a fianco dell’aspirante sindaco di Fdi, Giuseppe Maisto.

Ci ha pensato bene?

Non ho avuto molti dubbi, mi sono fatto convincere quasi subito, l’esperienza mi entusiasma.

Perché ha scelto di lanciarsi nella mischia?

Mi candido al consiglio comunale di Giugliano perché voglio mettere a disposizione della mia città quanto fatto in questi anni, sia con l’attività imprenditoriale – attualmente gestisco la buvette nel consiglio comunale del capoluogo – sia per la rete di relazioni consolidatasi negli anni con il mondo politico della pubblica amministrazione in generale.

E crede che questo possa essere un punto a suo favore?

Rappresenterà sicuramente un bagaglio utile per affrontare molte delle tematiche inserite nell’agenda politica della prossima Amministrazione comunale.

Su cosa concentrerà la sua attività consiliare qualora dovesse essere eletto, cosa che le auguriamo naturalmente.

Desidero una città partecipata, governata con onestà e trasparenza, respirabile, dove i residenti possano riappropriarsi dei propri diritti e del loro territorio. Bisognerà risolvere una volta per tutte il problema dei Rom e i fuochi che appiccano per bruciare il rame che stanno provocando una impennata di tumori tra i cittadini giuglianesi. Intervenire per risollevare il commercio, in centro i negozi sono quasi tutti chiusi, scena di una tristezza infinita.

La scelta di correre con il centrodestra come nasce?

Personalmente sono sempre stato schierato su questo fronte. Fratelli d’Italia in particolare, nell’attuale quadro politico cittadino, costituisce il luogo di confronto più adatto ad occuparsi delle questioni di cui parlavo in precedenza. Ringrazio, pertanto, il candidato sindaco Maisto per avermi voluto nella squadra che lo sostiene e quanti, all’interno del partito, sia a Giugliano che nella Federazione Provinciale di Napoli, hanno riposto in me una fiducia tale da spingermi a candidarmi.

Cosa sente di poter promettere ai suoi potenziali elettori?

Affronterò questa nuova esperienza con l’entusiasmo che mi contraddistingue e con la promessa di rappresentare un puntuale punto di riferimento per tutti i cittadini che vorranno contattarmi su facebook, oppure personalmente per qualsiasi loro problema, o esigenza. L’impegno che sento di prendere è sintetizzato in una semplice espressione: “Ci sarò sempre per voi nei limiti del giusto e del consentito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *